Formalità di ingresso negli Stati Uniti

Per prepararsi a un soggiorno negli Stati Uniti è necessario ottenere i documenti necessari per l’ingresso negli Stati Uniti.

Per un soggiorno negli Stati Uniti inferiore a 90 giorni: è possibile espletare le formalità di ingresso negli Stati Uniti direttamente via Internet, cliccando sul modulo online. Non è necessario fissare un appuntamento presso l’ambasciata o il consolato statunitense, né ottenere un visto.

Gli Stati Uniti sono un luogo ideale da visitare per turismo o per affari. Il soggiorno può anche essere un’opportunità per ricevere cure mediche di qualità o un’istruzione superiore. L’ingresso negli Stati Uniti può avvenire in diversi modi, ottenendo :

Qui di seguito sono riportate tutte le informazioni sull’autorizzazione al viaggio ESTA. Vi presentiamo i suoi requisiti, le modalità di ottenimento e le varie precauzioni da prendere al momento della richiesta.

Che cos’è l’ESTA?

Il Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio è un’autorizzazione al viaggio che consente a chiunque desideri visitare gli Stati Uniti di viaggiare per via aerea o marittima, dopo aver completato una procedura preliminare. Gestito dal Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti. La dichiarazione ESTA è una richiesta di permesso di soggiorno esclusivamente online. Questa formalità per entrare negli Stati Uniti è stata originariamente introdotta per facilitare l’accesso al territorio americano.

Il modulo ESTA è una vera e propria richiesta di autorizzazione al soggiorno nel Paese, è obbligatorio e richiede il rispetto di alcune condizioni. Se le condizioni non sono soddisfatte, il viaggiatore dovrà richiedere un visto.

È importante notare che si tratta solo di un’autorizzazione preventiva al viaggio. L’ESTA non può fungere da visto o garantire l’ingresso negli Stati Uniti. I funzionari della dogana statunitense decideranno se ammettervi o meno quando passerete attraverso i controlli di sicurezza una volta sbarcati.

Approvazione ESTA
Autorizzazione ESTA USA pagata e approvata

> Quali sono i requisiti dell’ESTA?

Tutti i viaggiatori hanno la possibilità di presentare una domanda ESTA. Tuttavia, è necessario assicurarsi prima che il viaggio soddisfi le seguenti condizioni:

  1. Possedere un passaporto valido al momento della domanda e fino al rientro nel proprio Paese;
  2. Essere cittadini di uno dei 40 Paesi che partecipano al Visa Waiver Programme;
  3. Pianificate un viaggio di massimo 90 giorni per turismo o per affari;
  4. Essere in possesso di un passaporto ottico o biometrico;
  5. È necessario essere in possesso di un biglietto aereo di andata e ritorno prima della domanda o di un biglietto che specifichi la destinazione se gli Stati Uniti sono solo una tappa del viaggio (in caso di transito);
  6. Viaggiare con una compagnia aerea riconosciuta dagli Stati Uniti;
  7. Non aver mai violato la legge statunitense durante una visita passata;
  8. Non aver richiesto un visto precedentemente rifiutato;
  9. Compilate il modulo di domanda con i vostri dati;
  10. Infine, dovrete pagare una tassa di elaborazione per convalidare il vostro ordine.

Per massimizzare le possibilità di ottenere l’autorizzazione in tempo, è meglio fare domanda almeno 72 ore prima della partenza per gli Stati Uniti. Il vostro ESTA Italia sarà valido per due anni o fino alla scadenza del passaporto. Il periodo di validità consente di effettuare più ingressi negli Stati Uniti se si prevede di viaggiare in futuro.

Importante: se i vostri dati cambiano durante la validità dell’autorizzazione al viaggio, come il nome, il sesso o il numero di passaporto, dovrete rinnovare la domanda sul sito ESTA ufficiale utilizzando i nuovi dati. Infine, se il vostro progetto di visita negli Stati Uniti non soddisfa questi criteri, potreste dover prendere in considerazione la possibilità di richiedere un visto per gli Stati Uniti.

> Elenco dei Paesi che partecipano al Programma Viaggio senza Visto

A partire dal 1° dicembre 2021, la Croazia è ufficialmente membro del Programma Viaggio senza Visto. Dopo l’adesione del 40° Paese, l’elenco dei Paesi partecipanti è il seguente:

GermaniaSpagna Liechtenstein UK
AndorraFinlandiaLituania San Marino
AustraliaFranciaLussemburgo Singapore
AustriaGreciaMalta Slovacchia
BelgioUngheriamonaco Slovenia
BruneiIrlandaNorvegia Svezia
ChileIslandaNuova Zelanda svizzero
Corea del Sud Italia Olanda Taiwan
Danimarca GiapponePortogallo Polonia (2019)
Estonia Lettonia Rappresentante. ceco Croazia (2021)
Elenco dei 40 paesi del Programma di esenzione dal visto (VWP).

> Modifiche al programma “Viaggio senza Visto” nel 2016

Nel 2016, gli Stati Uniti hanno deciso di apportare modifiche al programma di esenzione dal visto. Queste modifiche sono state apportate nell’ambito del“Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015“. Dall’entrata in vigore di questa legge, alcuni viaggiatori non possono più recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del Programma Viaggio senza Visto.

I gruppi di persone interessati da questo cambiamento sono

> Quali sono le domande che vengono poste quando si richiede l’ESTA?

Sito web ufficiale – Inizio della candidatura online

Se desiderate richiedere l’ESTA, vi verrà chiesto di compilare un modulo con diversi campi. Le domande riguardano i vostri dati personali e sono suddivise nelle seguenti voci:

Alla fine del questionario c’è un’ultima casella da spuntare. Attesta di aver letto e compreso l’intero questionario.

> Quanto costa l’autorizzazione ESTA?

Per entrare negli Stati Uniti con l’autorizzazione ESTA, dovrete pagare una tassa amministrativa al momento della convalida della domanda. Questa nuova tassa è di 21 dollari ed è in vigore dal 26 maggio 2022. Questi costi sono suddivisi in due parti:

Quando si utilizza un servizio di assistenza privato, si deve pagare un costo aggiuntivo. Le società di assistenza private addebitano le loro tariffe oltre alla tassa obbligatoria di 21 dollari da versare all’amministrazione. Questi costi di supporto aggiuntivi sono il corrispettivo dei servizi aggiuntivi forniti.

> Per quanto tempo è valido il permesso ESTA?

L’ESTA è valido per 2 anni dalla data di emissione. Per poter viaggiare con l’autorizzazione al viaggio, è essenziale che i dati personali siano aggiornati. Se lo stato civile (cognome, nome, sesso, ecc.) o i dati medici e penali cambiano durante questi due anni, è necessario presentare una nuova domanda. Allo stesso modo, se il passaporto elettronico o biometrico scade prima dei due anni, è necessario rinnovare l’autorizzazione.

Tuttavia, se il modulo ESTA scade durante il vostro soggiorno, non dovrete preoccuparvi del viaggio di ritorno in nave o in aereo, poiché il documento è richiesto solo al momento della partenza per gli Stati Uniti. L’ESTA consente di soggiornare sul suolo americano per un massimo di 90 giorni consecutivi.

Se desiderate tornare negli Stati Uniti durante questi due anni, è possibile; tuttavia, dovrete rispettare un termine di 3 mesi prima di tornare. Altrimenti, se non volete essere soggetti a questo periodo di attesa tra due visite, dovrete ricorrere a un’altra soluzione, come la richiesta di un visto turistico o di una Green card.

> I bambini hanno bisogno dell’ESTA?

L’ESTA è un prerequisito per chiunque intenda recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del Programma Viaggio senza Visto. Questo vale per persone di tutte le età, a partire da neonati, bambini, adulti e anziani. Non ci sono eccezioni a questa regola, anche i bambini che non hanno necessariamente bisogno di un passaporto devono avere un’autorizzazione ESTA approvata.

In questa situazione, si consiglia vivamente ai genitori di presentare una domanda di gruppo e di includere nella domanda anche quella dei propri figli. La procedura è uguale per tutti, c’è un solo modulo e un solo passaggio, sia che si tratti di un adulto o di un bambino, la richiesta di un ESTA per un bambino è uguale a quella per un adulto.

Ho bisogno di un ESTA o di un visto di transito per uno scalo negli Stati Uniti?

Tutti i viaggiatori in transito negli Stati Uniti devono essere in possesso di un visto di transito o di un permesso di transito ESTA se sono cittadini di un Paese membro del Programma Viaggio senza Visto (VWP). Se il viaggiatore si reca in un Paese diverso dagli Stati Uniti ma fa scalo negli Stati Uniti, dovrà presentare un permesso di ingresso valido per gli Stati Uniti.

In caso di transito negli Stati Uniti, il viaggiatore dovrà anche ritirare il proprio bagaglio durante lo scalo e registrarlo nuovamente sul volo successivo. Questa regola è in vigore dagli attacchi di New York del 2001.

L’ESTA è l’equivalente di un visto?

Se intendete recarvi negli Stati Uniti, dovete essere in possesso di un permesso di soggiorno: può trattarsi di un ESTA, di un visto o di una carta di residente permanente. I tre documenti sono diversi, non sono ottenuti nello stesso modo e non si rivolgono agli stessi profili.

  1. ESTA: per un soggiorno limitato, è l’autorizzazione più semplice e meno costosa. Permette di soggiornare negli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni consecutivi, sia per turismo che per affari. Tutto ciò che dovete fare è compilare un modulo con domande sul vostro stato civile, sulla vostra storia medica e penale. Una volta che la vostra domanda è stata convalidata dalla US Homeland Security, riceverete il vostro documento molto rapidamente via e-mail. In meno di 72 ore e nella maggior parte dei casi il giorno stesso. La dichiarazione ESTA non consente di ottenere un lavoro nel Paese, di ricevere una retribuzione o di frequentare corsi per ottenere una laurea.
  2. Il visto per gli Stati Uniti è destinato a coloro che desiderano soggiornare negli Stati Uniti per un periodo di tempo più lungo. La procedura è piuttosto noiosa e richiede una visita all’ambasciata. Il prezzo del documento è di oltre 160 dollari in media per tutti i visti.
  3. La carta di soggiorno permanente, chiamata Green card, è difficile da ottenere. Si rivolge a persone che desiderano stabilirsi in modo permanente negli Stati Uniti, per motivi familiari o professionali. Anche i richiedenti asilo possono usufruirne.

> Cosa posso fare con l’ESTA?

Prima di scegliere di richiedere un’ESTA per recarsi negli Stati Uniti, è necessario prestare attenzione alle attività consentite dal Programma Viaggio senza Visto. In effetti non permette di fare tutto sul territorio americano, ma è possibile svolgere le seguenti attività:

> I limiti dell’ESTA

La semplice autorizzazione di viaggio ESTA nell’ambito del Programma Viaggio senza Visto non consente di svolgere tutte le attività che si potrebbero desiderare negli Stati Uniti. Prima di iniziare la procedura ESTA, è necessario controllare l’elenco delle attività non consentite:

Come fare domanda online

Il processo di ottenimento dell’ESTA online si allunga con il passare degli anni, con sempre più campi da compilare. Si tratta del primo passo amministrativo per l’ingresso negli Stati Uniti ed è quindi particolarmente importante per iniziare bene il vostro soggiorno turistico o d’affari. Quando si richiede l’ESTA online, è necessario prendere una serie di precauzioni.

> Precauzioni per la corretta compilazione della domanda

La domanda ESTA può essere effettuata solo su Internet sul sito dedicato dell’amministrazione americana; il modulo online è composto da 3 parti distinte:

  1. La prima parte contiene domande sulla vostra identità: cognome, nome, data e luogo di nascita, sesso, ecc;
  2. La seconda parte riguarda le informazioni sul passaporto e sul motivo del viaggio;
  3. La terza parte è costituita da una serie di domande alle quali dovete semplicemente rispondere sì o no. Vi verrà chiesto di fornire alcune informazioni sul vostro stato di salute attuale e passato, nonché sulla vostra fedina penale.

La compilazione del modulo per ottenere l’ESTA ufficiale rimane il passo più importante. Il governo statunitense sottolinea l’importanza di fornire informazioni accurate e veritiere per ottenere l’autorizzazione al viaggio. Compilare il modulo ESTA prestando particolare attenzione alla prima e alla seconda parte. Un semplice errore di battitura può compromettere l’accettazione della domanda. In generale, l’errore più comune che porta al rifiuto dell’autorizzazione è l’inserimento di un numero di passaporto sbagliato. Assicuratevi di controllare i vostri dati e di correggerli, se necessario, prima di convalidare la domanda. Quando tutto sembra essere corretto, è sufficiente convalidare e pagare la tassa di iscrizione nella pagina successiva. Una volta ottenuto il permesso, il viaggio può iniziare.

È possibile richiedere l’ESTA senza alcun piano specifico. Non è necessario conoscere il programma negli Stati Uniti prima di partire.

Informazioni importanti: Selezionando le caselle che accettano le condizioni per la presentazione della domanda ESTA, accettate anche di rinunciare al diritto di contestare qualsiasi decisione presa dai funzionari dell’immigrazione al vostro arrivo sul suolo statunitense.

Le informazioni fornite devono essere aggiornate e precise. Pertanto, in caso di cambiamenti nello stato civile, nella salute o nella storia medica e penale, è necessario richiedere una nuova autorizzazione.

Inoltre, una volta approvata la domanda, è possibile modificare solo l’indirizzo e-mail e l’indirizzo fisico presso il quale ci si reca negli Stati Uniti.

> Perché richiedere l’assistenza in viaggio?

Se state per recarvi negli Stati Uniti, dovete prepararvi al viaggio e assicurarvi che tutto vada per il meglio. L’accesso agli Stati Uniti è preso molto sul serio dal Dipartimento di Sicurezza Nazionale e dalla U.S. Customs and Border Protection. Il processo di ottenimento dell’ESTA sarà essenziale per il successo del vostro passaggio attraverso la dogana.

Se scegliete di utilizzare una società terza per organizzare il vostro soggiorno negli Stati Uniti, i servizi includono tutte le procedure online, compresa la raccolta dei vostri dati personali e la loro verifica. Il fornitore del servizio paga le spese necessarie per il completamento della vostra richiesta e il suo invio via e-mail, il servizio fornito all’utente comprende :

Poiché la procedura è completamente informatizzata, non siete obbligati per legge a stampare il documento per presentarlo alle autorità al vostro arrivo negli Stati Uniti. Tuttavia, per partire più serenamente, il nostro team consiglia di conservare una copia cartacea.

La maggior parte delle domande ESTA rifiutate dalle autorità statunitensi sono legate a errori di inserimento. Rivolgendosi a professionisti abituati a ottenere l’ESTA, si limita il rischio di errori e quindi di rifiuti che potrebbero ritardare il ricevimento dell’autorizzazione, obbligatoria per recarsi negli Stati Uniti, in assenza di un visto.

Importante: Occorre inoltre sapere che, in caso di rifiuto, è necessario attendere 10 giorni prima di presentare una nuova domanda. Quindi, se la partenza è imminente, un servizio di assistenza può essere la soluzione che vi permette di partire per gli Stati Uniti in tutta tranquillità.

> Utilizzare un modulo in italiano

Compilare un modulo può essere un esercizio complesso, soprattutto se è in una lingua straniera. Se temete di compilare la domanda ESTA in modo errato, non preoccupatevi: potete compilare il modulo ESTA in italiano.

Una volta ottenuto l’ESTA, è bene stamparlo per precauzione. Se l’ESTA viene smarrito al momento della partenza, non è un problema. Non è obbligatorio viaggiare con una prova di approvvigionamento. Siete registrati elettronicamente presso il governo degli Stati Uniti come se aveste completato questa formalità.

ESTA rifiutato, cosa posso fare?

L’autorizzazione ESTA è stata rifiutata? Innanzitutto, è necessario controllare attentamente tutte le informazioni inserite: stato civile, numero di passaporto, biglietto di ritorno per un soggiorno inferiore a 90 giorni, compagnia di trasporto riconosciuta dal programma. Il minimo errore nelle risposte al questionario può comportare il rifiuto dell’autorizzazione. In questo contesto, è necessario rispettare un periodo di 10 giorni prima di presentare una nuova domanda. Scegliendo di avvalervi dei nostri servizi, beneficiate dell’esperienza di professionisti che possono effettuare questa verifica per voi.

Il rifiuto può anche essere motivato dal desiderio del governo di preservare la sicurezza interna del Paese. Se avete commesso reati o infrazioni gravi, le autorità statunitensi preposte all’immigrazione possono decidere di rifiutare la vostra domanda.

È possibile che il vostro ESTA sia in sospeso. Quindi nessuna risposta immediata dagli Stati Uniti. Questa decisione in sospeso può durare fino a 72 ore. Dopo un massimo di 72 ore, riceverete una risposta formale di accettazione o rifiuto dell’ESTA.

Se, dopo aver controllato la vostra domanda, vi accorgete che non ci sono errori e che non avete precedenti penali, vi consigliamo di recarvi al consolato o all’ambasciata per richiedere un visto turistico per gli Stati Uniti.

Ad esempio, potete richiedere un visto B2 (soggiorno turistico) o un visto B1 (soggiorno d’affari), che vi permetterà di recarvi negli Stati Uniti per un massimo di 6 mesi.

Potete richiedere la Green Card anche se il vostro profilo corrisponde a una delle seguenti categorie: richiedente asilo, legami familiari con un cittadino americano, offerta concreta di lavoro…

Come modificare l’ESTA

Innanzitutto, dovete sapere che la modifica dell’ESTA è possibile solo in alcuni casi. Se il modulo non è ancora stato convalidato, è possibile modificare i dati inseriti. Se avete già ricevuto l’autorizzazione, ricordate che è possibile modificare solo gli indirizzi forniti (indirizzo postale e luogo di residenza negli USA).

Tuttavia, se i vostri dati personali non sono più aggiornati (cambiamenti di stato civile, fedina penale, ecc.) o se il vostro passaporto è scaduto, dovete rinnovare l’ESTA e pagare la tassa di elaborazione. Poiché l’ESTA è valido per due anni, potrebbe essere necessario aggiornare le informazioni. Vi consigliamo di verificarne l’esattezza prima della partenza. Le autorità statunitensi, molto impegnate nel mantenimento della sicurezza interna, soprattutto dopo i casi di terrorismo, potrebbero impedirvi di entrare negli Stati Uniti se dovessero riscontrare informazioni discordanti.

Controllate la validità dell’ESTA prima di partire. Tenete presente che il permesso consente un soggiorno massimo di 90 giorni consecutivi. Dovete lasciare gli Stati Uniti entro questo periodo. Se non rispettate questo requisito, potreste essere accusati di immigrazione clandestina in caso di controllo.

Organizzazione del viaggio negli Stati Uniti

Per viaggiare negli Stati Uniti in tutta tranquillità, prendetevi il tempo necessario per organizzare il vostro soggiorno. Una volta espletate le formalità di ingresso nel Paese, potrete concentrarvi sulla parte più piacevole: l’itinerario che desiderate percorrere. Poiché il territorio degli Stati Uniti è così vasto, avete un’ampia scelta di città da visitare, tra cui :