Domande sul modulo ESTA

Se vi recate negli Stati Uniti per piacere o per turismo, ad esempio a New York, dovete compilare il questionario ESTA! Questo questionario, obbligatorio dal 12 gennaio 2009, contribuisce a migliorare la sicurezza negli Stati Uniti.

I viaggiatori idonei provenienti da Paesi che fanno parte del Programma Viaggio senza Visto sono invitati a compilare questo questionario online. Composto da diverse voci, consente di redigere, per così dire, la carta d’identità del viaggiatore. Devono inserire il proprio nome, l’indirizzo attuale, i motivi del viaggio e anche il numero di passaporto. In una seconda fase, devono essere compilate anche domande sullo stato di salute e sul comportamento (precedenti penali, coinvolgimento in attività terroristiche).

Molti viaggiatori si sentono ansiosi di compilare il questionario ESTA, e a ragione: se non viene convalidato, la partenza per gli Stati Uniti può essere impedita o almeno essere soggetta a qualche complicazione.

I cittadini dei Paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto possono accedere al modulo ESTA online. Può essere compilato in pochi minuti e richiede pochi documenti, a differenza delle più complesse formalità statunitensi.

Per riempirlo correttamente, assicuratevi di avere nelle vicinanze i seguenti elementi:

Le diverse parti del questionario

La parte 1 riguarda le informazioni personali del viaggiatore

Vi verranno chiesti nome e cognome, data e città di nascita, sesso, stato civile, indirizzo e-mail e nome e cognome dei vostri genitori.

Nella seconda fase, inserire i dati del passaporto e del soggiorno.

Per compilare questa sezione è sufficiente portare con sé il passaporto: le informazioni riportate sull’ESTA devono essere esattamente le stesse. Queste informazioni comprendono l’indirizzo completo, il paese e il numero di telefono. Includete anche il numero del passaporto, il paese di emissione, la data di emissione e di scadenza e la città in cui vi imbarcherete al momento del viaggio.

Compilate il modulo ESTA, specificando se avete un lavoro o meno, e includete i dati dei contatti di emergenza, sia all’interno che all’esterno degli Stati Uniti.

L’ultima parte riguarda i dettagli sulla vostra salute e sul vostro comportamento

Troverete una serie di 10 domande a cui rispondere con un “sì” o un “no”. Lungi dall’essere accessorie, meritano tutta la vostra attenzione perché riguardano la vostra storia giuridica, il vostro stato di salute (malattie contagiose) e il vostro rapporto con la legge americana.

C’è un’ultima casella da spuntare, con la quale si certifica di aver letto e compreso il presente modulo e si rinuncia formalmente al diritto di impugnare la decisione del funzionario dell’immigrazione al momento dell’arrivo negli Stati Uniti. Il permesso d’ingresso negli Stati Uniti verrà quindi rilasciato tempestivamente.