Colloquio per il visto USA presso l’ambasciata

Per entrare negli Stati Uniti è obbligatorio ottenere un’autorizzazione elettronica al viaggio ESTA o un visto statunitense. I due processi sono diversi, ma entrambi si svolgono online.

Per un soggiorno negli Stati Uniti inferiore a 90 giorni è possibile espletare le formalità direttamente su Internet, cliccando sul modulo online. Non è necessario ottenere un appuntamento presso l’ambasciata o il consolato americano.

Se il vostro soggiorno richiede un visto per gli Stati Uniti, vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sull’appuntamento all’ambasciata statunitense per la richiesta del visto.

Come si ottiene un appuntamento all’Ambasciata degli Stati Uniti?

Per recarsi negli Stati Uniti per più di 90 giorni, ad esempio, è necessario ottenere un visto. Per fissare un appuntamento con l’ambasciata statunitense è necessario presentare la domanda tramite il sito web uscis.gov dei Servizi per l’Immigrazione dei cittadini statunitensi. È possibile scegliere la data e l’ora dell’appuntamento. Il più delle volte gli appuntamenti sono disponibili dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 9.30.

Dovrete poi pagare la tassa di richiesta del visto per convalidare la vostra domanda e ottenere un appuntamento all’ambasciata. Nella data scelta per il colloquio, vi recherete all’ambasciata statunitense per incontrare un rappresentante dell’ambasciata. Il candidato sosterrà un colloquio orale sul suo profilo personale e sulle ragioni che lo spingono a recarsi negli Stati Uniti.

Come funziona l’appuntamento all’Ambasciata degli Stati Uniti?

Indipendentemente dall’orario dell’appuntamento, l’ingresso in ambasciata sarà consentito solo 15 minuti prima del colloquio. Vi sarà richiesto di osservare alcune regole di sicurezza:

  1. Il primo passo è all’ingresso dell’ambasciata, dove una guardia di sicurezza vi chiederà il vostro nome, l’ora dell’appuntamento e vi farà passare sotto un rilevatore manuale (come in un aeroporto);
  2. Il secondo passo riguarda una perquisizione più approfondita delle borse e delle tasche: all’interno dell’ambasciata sono vietati gli apparecchi elettronici (telefono, tablet, ecc.) e i prodotti liquidi (cosmetici, bevande, ecc.). Saranno quindi conservati in una busta di plastica numerata fino al termine dell’appuntamento.

Una volta usciti dai controlli di sicurezza, siete in territorio americano. Un rappresentante statunitense vi darà un numero e dovrete attendere una chiamata. Quando il vostro numero apparirà sullo schermo, la vostra identità sarà nuovamente verificata, ma questa volta con le vostre impronte digitali! Infine, sarete portati nella sala di manutenzione.

L’appuntamento all’ambasciata dura circa dieci minuti e si svolge in inglese o in francese, a seconda della persona da intervistare. Dovete prepararvi per questo colloquio. Ogni appuntamento è diverso, ma in generale i punti chiave sono

Al termine del colloquio, l’intervistatore vi dirà se la vostra domanda di visto è stata accettata o meno, ma non ve ne andrete il giorno stesso. I funzionari dell’ambasciata tratterranno il passaporto per una settimana al massimo e lo restituiranno timbrato con il visto desiderato per posta.

Infine, è bene ricordare che anche con il visto, è al momento dell’ingresso che i doganieri decideranno se siete accettati o meno.

Importante: se desiderate visitare gli Stati Uniti per meno di 90 giorni, non è necessario fissare un appuntamento all’ambasciata per richiedere il visto. È possibile richiedere l’ESTA in modo semplice e rapido online.