Dipartimento della Sicurezza Nazionale (DHS)

Creato nel 2002 in risposta agli attentati dell’11 settembre, il Dipartimento di Sicurezza Interna degli Stati Uniti ha un ruolo ben definito: è responsabile diorganizzare ma anche digarantire la sicurezza interna del Paese. È organizzato attraverso 15 agenzie federali. È responsabile della gestione delle formalità per gli Stati Uniti.

Per un soggiorno negli Stati Uniti inferiore a 90 giorni, potete espletare le formalità via Internet in pochi minuti, cliccando sul modulo online.

Che cos’è il DUS?

I compiti del DHS sono vari. È responsabile della gestione del Programma Viaggio senza Visto (VWP). Compilando il modulo ESTA, i viaggiatori inviano le loro informazioni personali al DHS, che le elabora e convalida o meno le loro richieste per uno scopo ben preciso: prevenire attacchi terroristici e tutti gli atti che potrebbero turbare l’ordine pubblico.

L’ESTA ha quindi un duplice vantaggio per i viaggiatori nell’ambito del VWP: facilita il completamento dei passaggi necessari prima di brevi viaggi e, soprattutto, garantisce la sicurezza delle frontiere per il benessere di tutti.

Ecco uno screenshot dell’intestazione del sito web del DHS per identificare e scoprire il menu principale del sito:

Intestazione del sito web del Dipartimento della Sicurezza Nazionale
Dipartimento di Sicurezza Nazionale

Sicurezza e condivisione delle informazioni

Le informazioni riservate raccolte nell’ambito dell’ESTA sono sicure e soggette ai più severi controlli. Tuttavia, possono anche essere condivisi con il Dipartimento di Stato (DOS) se un richiedente, a cui è stato rifiutato l’ESTA, richiede infine un visto al governo degli Stati Uniti. Il DHS può anche condividere le stesse informazioni se le ritiene rilevanti ai fini deidiritti civili o dell’applicazione della legge penale.

Indipendentemente dal contesto o dallo scopo di queste comunicazioni tra uffici, agenzie federali o locali, qualsiasi condivisione avverrà nel quadro della legislazione sulla privacy e del sistema di notifica e registrazione (Registro federale del 10 giugno 2008).

Nota: se i vostri dati personali cambiano durante la validità dell’ESTA, dovrete richiedere nuovamente l’autorizzazione per modificare le informazioni fornite alle autorità statunitensi.