Visto F1 per studiare negli USA

Ha sempre sognato di studiare o continuare gli studi negli Stati Uniti? Per realizzare il suo desiderio, è importante compiere i passi giusti. Come primo step, è necessario ottenere un permesso di soggiorno adeguato: tra i diversi visti per gli Stati Uniti, l’F1 è quello adatto.

Che cos’è un visto F1?

Il visto F1 è uno dei visti creati appositamente per le persone che desiderano iniziare o proseguire gli studi negli Stati Uniti. È destinato agli studenti che vogliono iscriversi in un istituto americano accreditato per più di 18 ore di lezioni a settimana. Queste istituzioni possono essere pubbliche o private, che offrono programmi di lingua inglese, scuole superiori e università. Tuttavia, le scuole elementari e primarie e i centri di istruzione per adulti non sono coperti dal visto.

È importante notare che il visto F1 permette solo di andare negli Stati Uniti per studiare e nient’altro! Durante il 1° anno di studio, è severamente vietato lavorare fuori dal campus. E anche all’interno di quest’ultimo, gli unici posti di lavoro consentiti sono solo legati alla sua integrazione e non può quindi guadagnare soldi per vivere. Se vuole sapere come entrare in un’università americana, clicchi qui.

Come ottenere un visto F1?

A differenza di una domanda ESTA, ottenere un visto può essere lungo e complesso: il visto F1 non fa eccezione.

Come primo passo, è obbligatorio trovare un istituto presso il quale iscriversi. E’ grazie a quest’ultimo che la procedura può iniziare con l’invio del primo documento da compilare: il modulo I-20 che permette di registrarsi al SEVIS (Student and Exchange Visitor Information System).

Sarà poi necessario compilare il modulo DS-160 online. Come tutti i moduli per gli Stati Uniti, le consigliamo di inserire le informazioni richieste nel modo più chiaro e sincero possibile. Poiché l’amministrazione americana è nota per la sua severità, la sua richiesta potrebbe essere rifiutata per un semplice errore di battitura. Una volta che il DS-160 è stato debitamente completato, verrà addebitato un costo di trattamento e le verrà assegnato un numero di 10 cifre: lo annoti.

Successivamente è tempo dell’intervista all’Ambasciata degli Stati Uniti. Per fissare un appuntamento, è necessario presentare i seguenti documenti:

Una volta fissata la data del colloquio, le verrà chiesto di presentare un fascicolo contenente:

Se soggiorna almeno 1 anno negli Stati Uniti, le verrà inoltre chiesto di avere i fondi necessari per pagare le tasse d’iscrizione e sostenere il suo soggiorno in loco. Durante il 1° anno non sarà infatti consentita alcuna attività lavorativa retribuita. Attenzione a non confondere i visti F1 e J1!