Investire negli USA grazie al visto E1/E2

Andare negli Stati Uniti non è un compito facile quando si tratta di ottenere il permesso di soggiorno. A parte l’ESTA, creato specificamente per semplificare i viaggi turistici o d’affari (brevi e non retribuiti), i diversi tipi di visto per gli Stati Uniti sono in genere complicati da ottenere, specie se si desidera investire nel proprio progetto di business negli Stati Uniti utilizzando i visti E1 e E2.

Cos’è il visto E1/E2?

Il visto E1 è un documento destinato ai cittadini stranieri che desiderano intraprendere un’attività commerciale internazionale dagli Stati Uniti. Per ottenerlo, è obbligatorio che più del 50% degli scambi commerciali avvengano tra il paese del titolare del visto e gli Stati Uniti e che il volume di queste transazioni sia “considerevole”: devono essere continue e significative.

Il visto E2 riguarda gli imprenditori che desiderano costituire o gestire una società nella quale investono un capitale considerevole. I requisiti sono più numerosi di quelli per l’E1:

I visti E1 ed E2 sono rilasciati per un periodo di 5 anni e sono rinnovabili a tempo indeterminato per tutta la durata dell’attività. Consentono inoltre al coniuge di seguire il titolare del visto negli Stati Uniti e ottenere un permesso di lavoro (diverso dalla Green Card) o un permesso di studio (visto F1).

Come ottenere il visto E1/E2?

Per ottenere il visto E1 o E2 è necessario seguire diversi passaggi: