Il visto per il transito negli USA

Qualunque siano le ragioni per cui si desidera viaggiare negli Stati Uniti, è necessario ottenere un’autorizzazione ufficiale in anticipo. Che si tratti di un ESTA per soggiorni di breve durata (90 giorni al massimo) o di un visto per soggiorni di lunga durata (più di 6 mesi), questo documento è obbligatorio pena il divieto d’ingresso o l’accusa di immigrazione clandestina. Poiché l’elenco dei visti disponibili è particolarmente lungo, questo articolo si concentrerà sui visti per il transito attraverso gli Stati Uniti.

Quali visti sono necessari per il transito attraverso gli Stati Uniti?

I visti sono classificati alfanumericamente, il che significa che viene loro assegnata una lettera in base alla categoria e un numero in base alla sottocategoria. Nel caso di un transito attraverso gli Stati Uniti, si deve fare riferimento alla categoria C. Essa è inoltre suddivisa in 5 sottocategorie:

Come per qualsiasi autorizzazione ufficiale, sarà necessario provare la propria candidatura con della documentazione:

  1. Un passaporto valido;
  2. Il modulo DS-160 compilato;
  3. Una foto recente;
  4. Una fotocopia dell’estratto conto per dimostrare che si possiede un reddito sufficiente per viaggiare;
  5. I biglietti aerei per dimostrare la necessità di transito attraverso gli Stati Uniti.

Se viaggia con la sua famiglia, dovrà richiedere un visto C-1 per ogni adulto e bambino. Quando il visto sarà concesso, le sarà permesso di transitare negli Stati Uniti per un massimo di 29 giorni. È quindi possibile lasciare l’aeroporto e visitare le aree limitrofe o fare shopping se il volo di collegamento parte pochi giorni più tardi.

Qual è l’alternativa a un visto di transito negli USA?

Negli ultimi anni, le autorizzazioni di viaggio sono diventate sempre più popolari. L’Electronic System for Travel Authorisation (ESTA), ha permesso a milioni di viaggiatori di recarsi negli Stati Uniti per turismo, affari o transito.

I motivi principali del suo successo sono i seguenti:

  1. La sua semplicità: una richiesta ESTA è interamente online. Non c’è bisogno di prendere un appuntamento presso l’ambasciata o il consolato. È possibile ottenere l’autorizzazione comodamente da casa, semplicemente con un passaporto valido.
  2. Il suo basso costo: questa autorizzazione è fino a 10 volte più economica di un visto e la tassa amministrativa è al minimo di 14 dollari.
  3. La sua velocità: ottenere un ESTA è generalmente istantaneo o, al massimo, entro 72 ore.

Piuttosto che richiedere un visto C1 che necessita diverse settimane, si faciliti la vita ottenendo in pochi minuti un ESTA, soprattutto se ha solo bisogno di fare uno scalo di poche ore in un aeroporto americano. Noi ci occupiamo dell’intero iter amministrativo a suo nome e ci assicuriamo che la sua richiesta sia conforme agli standard delle autorità americane! Infatti, procederemo alla verifica e, se necessario, alla correzione delle informazioni trasmesse tramite il modulo di richiesta ESTA in italiano.

Ulteriori informazioni relative all’argomento: