Perché la domanda ESTA è in sospeso?

Vuole andare negli Stati Uniti e ha concretizzato il suo progetto con l’acquisto dei biglietti aerei? Congratulazioni, questo paese la sorprenderà!

Una volta noti la destinazione e le date del viaggio, è possibile avviare la procedura di richiesta ESTA.

La maggior parte delle autorizzazioni sono rilasciate lo stesso giorno, ma alcune domande possono essere in “sospeso” (“pending”). Non si faccia prendere dal panico, sappia che questo status è comune e che non è sinonimo di rifiuto. Pertanto, la convalida dell’ESTA non è ancora effettiva, ma è in corso.

Richiesta ESTA “in sospeso”: chiarimenti

È molto raro che un ESTA venga rifiutato (circa lo 0,1%). Spieghiamo ora le varie ragioni per cui una domanda di autorizzazione al viaggio può essere in sospeso.

1. Durante il processo di convalida dell’atto di candidatura, vengono effettuati automaticamente alcuni controlli (ad esempio, la cittadinanza o se una precedente domanda è stata respinta). Se si attende la convalida della richiesta durante un periodo di “alta stagione” (ad esempio, nel mese di dicembre), ha buone probabilità di essere messo in attesa.

2. Le autorità statunitensi effettuano controlli casuali. La richiesta potrebbe pertanto essere in sospeso per questo motivo.

3. In base alle informazioni da lei fornite, possono essere effettuati ulteriori controlli aggiuntivi. Questi vengono condotti in modo che il governo posso garantire che lei non sia in alcun modo una minaccia per il paese.

In “sospeso”, per quanto tempo?

Se la maggior parte delle domande viene esaminata entro un giorno dall’invio della domanda, il tempo massimo di elaborazione ufficiale è di 72 ore. Inoltre, le consigliamo di prendere in considerazione questo lasso di tempo quando si candida, in modo da non essere sprovvisto di ESTA una volta a bordo e quindi non andare incontro a spiacevoli contrattempi. Senza previa autorizzazione al viaggio, non è infatti possibile recarsi negli Stati Uniti (a meno che non si disponga di una Green Card o di un visto).

ESTA rifiutato, cosa fare?

Trascorso il termine di 72 ore, lo stato della richiesta indica che la candidatura è stata respinta? Se sì, è possibile ripresentare la domanda entro 10 giorni. Nel frattempo, verifichi di non aver commesso errori di battitura e di aver soddisfatto tutte le condizioni di ammissione.

In alternativa: richieda un visto presso l’ambasciata o il consolato. Il processo è un po’ più lungo e costoso, ma se ha successo, è sicuro di arrivare negli Stati Uniti senza alcuna difficoltà.

Ulteriori informazioni relative all’argomento: