Cosa succede se si superano i 90 giorni consentiti?

Gli Stati Uniti sono noti per essere molto severi in tema di rispetto delle leggi e le regole dell’ESTA non fanno eccezione. Se ha ottenuto la sua autorizzazione, deve quindi essere estremamente attento a non superare la permanenza massima stabilita poichè potrebbe rischiare di essere considerato un immigrato irregolare ed essere quindi perseguito penalmente.

Superamento dei 90 giorni: conseguenze

Il sistema ESTA è una procedura semplificata istituita per garantire la sicurezza interna degli Stati Uniti e consentire al tempo stesso, ai cittadini dei paesi che partecipano al programma di esenzione dal visto, di recarsi negli USA con la massima semplicità possibile. Pertanto, per le autorità americane, è un’opportunità data agli stranieri per visitare il paese e quindi l’abuso è severamente punito.

Si ricordi che l’ESTA è valido per un periodo di 2 anni dal momento in cui viene rilasciata. Durante questi due anni, è possibile effettuare tutti i viaggi di andata e ritorno che si desiderano fino ad un massimo di 90 giorni. La validità dell’autorizzazione scade:

Se dovesse verificarsi una di queste eventualità mentre è ancora sul suolo americano, potrebbe incontrare delle difficoltà.

La prima è che, ai sensi della legge, si avrà lo status di immigrato clandestino. Potrebbe quindi essere soggetto a custodia di polizia, confisca dei beni per una perquisizione approfondita, espulsione dal territorio, ecc.

La seconda conseguenza è che, in futuro, dovrà richiedere un visto perché l’ESTA verrà rifiutato automaticamente.

Cosa fare in caso di superamento dei 90 giorni?

Se si trova in una di queste situazioni, sappia già da ora che è impossibile entrare nuovamente negli Stati Uniti. Dovrà lasciare il territorio il più presto possibile. Non aspetti di essere arrestato dal Servizio Immigrazione degli Stati Uniti ma si rechi presso le autorità locali di sua iniziativa per dimostrare di essere in buona fede. Tuttavia, se il suo ritardo è dovuto a un evento eccezionale (ad esempio un ricovero d’urgenza) e può provarlo, il suo rientro a casa dovrebbe andare bene.

Si consiglia pertanto di calcolare il numero di giorni di permanenza negli Stati Uniti e di verificare il periodo di validità dei documenti. Se non è sicuro di avere abbastanza tempo per tutte le sue attività in 90 giorni o non è sicuri se il suo viaggio rientra nei requisiti ESTA, non esiti a richiedere un visto.

Ulteriori informazioni relative all’argomento: