Come assicurarsi della validità del proprio ESTA?

Per viaggiare negli Stati Uniti, è necessario ottenere un’autorizzazione valida. Senza di essa, è impossibile entrare sul suolo americano. L’ESTA ha proprio questo fine: le permette di presentarsi alla frontiera senza bisogno di un visto. Tuttavia, alla dogana, sarà un funzionario del governo americano ad avere la decisione finale se farla entrare o no. Come assicurarsi della validità del proprio ESTA per non avere brutte sorprese?

ESTA: valido, convalidato e validità

Per ottenere un ESTA valido, è prima necessario assicurarsi di soddisfare le condizioni per il rilascio. In caso contrario, dovrà richiedere un classico visto USA.

Il programma di esenzione dall’obbligo del visto è accessibile solo ai paesi partecipanti, tra cui l’Italia. Per poter presentare la candidatura, è quindi necessario essere cittadini di uno di questi Stati. È inoltre necessario un passaporto biometrico o elettronico valido. Infine, il suo soggiorno deve soddisfare determinati criteri:

L’amministrazione americana convaliderà (o meno) la sua richiesta entro 72 ore al massimo. Se l’ESTA le viene rifiutato per qualsiasi motivo, dovrà richiedere un visto.

Una volta convalidata, l’autorizzazione è valida per 2 anni. Può scadere, ad esempio, se trascorre I 90 giorni sul suolo americano, se vengono modificate le informazioni essenziali inserite al momento della compilazione del modulo o se il passaporto utilizzato è scaduto.

Come ottenere un ESTA valido?

Per ricevere il prezioso documento che apre le porte degli Stati Uniti, è necessario compilare un modulo. Questo si compone di 3 parti in cui dovrà fornire informazioni riguardanti la sua identità, il suo passaporto, ila sua fedina penale, la sua salute, ecc.

È possibile effettuare una richiesta sul sito ufficiale americano dell’ESTA. Tutto questo con l’obiettivo di farle ricevere un ESTA rapidamente e soprattutto valido!